Mostra online "Arte dell'antica Cipro"

a partire dal 1 gennaio per 1 gennaio 2022
Mostra online "Arte dell'antica Cipro"

La vicinanza a tre parti del mondo contemporaneamente - Africa, Asia ed Europa - ha un effetto sorprendente sulla cultura di Cipro. Avendo assorbito le caratteristiche insite nella cultura degli stati mediterranei, l'arte cipriota, tuttavia, è rimasta unica e distintiva.

Alla mostra nel Museo Pushkin, per la prima volta, hanno visto la luce dei tesori che raccontano l'arte dell'antica Cipro. L'esposizione è rappresentata da reperti provenienti dalle collezioni private dell'archeologo Alexei Uvarov, dell'orientalista Vladimir Golenishchev e del primo ambasciatore sovietico a Cipro Pavel Yermoshin. La maggior parte della mostra è occupata da oggetti esportati da Berlino dopo la Grande Guerra Patriottica. Questa parte della collezione è stata gravemente danneggiata e ha richiesto molti anni di riproduzione. Alcuni dei reperti dovevano essere raccolti e incollati pezzo per pezzo, alcuni non potevano essere restaurati e si deve giudicare su di loro solo dal relitto.


La mostra è in preparazione dal 2002; vi sono presentati più di novecento reperti. L'esposizione si trova nella sala greca su un piedistallo separato. Il personale del museo afferma che in questo modo sottolinea la parentela con l'antica cultura greca, ma allo stesso tempo l'isolamento da essa. Questi oggetti non sembrano tempi antichi a noi familiari, non c'è bellezza cieca e fredda dell'antichità, invece di loro calore e vivacità, trasmessi anche nella pietra. Molti reperti non si trovano in vetrine, ma su piedistalli aperti, in modo che i visitatori possano sentire la trama del materiale, vederlo meglio e sentire lo spirito speciale della cultura originale di Cipro. La collezione sarà inserita nell'esposizione permanente del museo, ma per ora è possibile conoscerla virtualmente facendo una passeggiata tra le sale del museo.


https://virtual.arts-museum.ru/data/vtours/main/index.html?lp=26_4&lang=ru